P a e s a g g i M o n t a n i

 

Il camoscio d'Abruzzo  

 

ll Camoscio d’Abruzzo rappresenta, insieme all’Orso Marsicano, l’animale simbolo dell’Appennino Centrale. Oggi, avvistare in natura quello che da molti viene definito il più bel camoscio del mondo non è difficile. In effetti, un’escursione nella stupenda Val di Rose, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, ci garantisce l’incontro con questo splendido animale. Questo luogo rappresenta un po’ il suo territorio storico ed è anche il luogo dove questo animale si lascia osservare con una certa facilità. Personalmente ho  avuto modo di osservare esemplari a non più di dieci metri. E’ possibile ammirare questi animali anche in altri luoghi, ad esempio nel gruppo del Gran Sasso (Pizzo Cefalone, Monte Camicia) oppure ancora nel P.N.A.L.M. sui monti della Meta. Qui gli esemplari sono meno confidenti, ma forse questo rende ancora più interessante l’osservazione in natura.
 

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Amaro

*ist DL, FA*300 f.4,5 ED-IF+Kenko 1,5DG, 800 iso, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, Benro A-056

Monte Meta

 K20D, FA*300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO, mano libera

Val di Rose

 *Ist DL, FA* 300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO

Val di Rose

*Ist DL, FA* 300 f.4,5 ED-IF, 400 ISO